BREAKING NEWS  del 17 Maggio 2012
Finanziamenti, proroghe e sgravi

FINANZIAMENTI LIGURIA
Siamo lieti di informarvi che anche le nostre attività rientrano fra quelle coperte dal Bando Azione 1.2.3 – Edizione 2012 “Innovazione” della Regione Liguria per le Micro/PMI e quindi potranno essere finanziate.
Gesta è a vostra disposizione per qualsiasi integrazione fosse necessaria alla documentazione già in vostro possesso.

***

PROROGHE
È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il Decreto Legge 12 maggio 2012, n. 57 contenente “Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese” che rinvia il termine ultimo per l’autocertificazione nella valutazione dei rischi delle aziende che occupano fino a 10 lavoratori al 31 dicembre 2012.
Con la precedente scadenza i datori di lavoro di aziende con dieci dipendenti avrebbero dovuto, a decorrere dal 1° luglio 2012, procedere all’elaborazione del documento valutazione rischi seguendo le procedure ordinarie e in vigore per le aziende di dimensioni differenti. Con tale proroga potranno ottemperare con autocertificazione entro la fine dell’anno.
I datori di lavoro possono così autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi “fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del Decreto di approvazione delle procedure standardizzate, e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012”.

***

SGRAVI TOSCANA
Ricordiamo, infine, che in virtù della Legge Finanziaria 2011 del Consiglio Regionale, le imprese certificate ISO 14001, SA 8000 o registrate EMAS possono usufruire anche per l’anno 2012 della riduzione dell’IRAP.
La riduzione dell’IRAP consiste nell’applicazione delle seguenti aliquote agevolate per i periodi d’imposta 2011-2012-2013:
1. Imprese registrate EMAS: 3,21% – Limite “de minimis”
2. Imprese certificate ISO 14001: 3,53% – Limite “de minimis” (Valore produzione fino a 20 milioni di euro)
3. Imprese certificate SA 8000: 3,44 – Limite “de minimis” (Valore produzione fino a 10 milioni di euro).

Buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X