Gesta propone iniziative per contribuire agli Obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile che dovranno essere raggiunti da tutti in Paesi membri dell’ONU entro il 2030.

Città e Comunità sostenibili

L’obiettivo 11 dell’Agenda 2030 riguarda rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili.

L’urbanizzazione è uno degli sviluppi più significativi del 21° secolo. Più della metà della popolazione mondiale vive nelle città, con stime fino al 70 per cento per il 2050. Le città sono il motore delle economie locali e nazionali e rappresentano il fulcro del benessere. Più dell’80 per cento delle attività economiche globali è concentrato nei centri urbani. Oltre alle opportunità, l’urbanizzazione comporta anche notevoli sfide. Le città hanno un’impronta ecologica enorme: occupano solamente circa tre per cento della superficie terrestre, ma consumano tre quarti delle risorse globali e sono responsabili del 75 per cento delle emissioni di gas.

L’obiettivo 11 mira a ridurre l’inquinamento pro capite prodotto dalle città, in particolare per quanto concerne la qualità dell’aria e la gestione dei rifiuti. Lo sviluppo urbano dovrà essere più inclusivo e sostenibile, tra l’altro grazie a una pianificazione degli insediamenti partecipativa, integrata e sostenibile. Dovrà altresì essere garantito l’accesso di tutti a superfici verdi e spazi pubblici sicuri e inclusivi, soprattutto per donne e bambini, anziani e persone con disabilità. Dovrà infine essere assicurato anche l’accesso a spazi abitativi e sistemi di trasporti sicuri ed economici.

Le 10 azioni proposte da ONU relativamente all’obiettivo 11 dell’Agenda 2030 sono:

1. Organizza un sistema online per la condivisione delle auto, internamente all’ufficio, o nelle aree che non sono raggiunte da trasporti pubblici affidabili
2. Accresci la consapevolezza sull’ “impronta di carbonio” della tua città e i modi per migliorarla
3. Richiedi e sostieni lo sviluppo degli spazi sportivi  ricreativi. Tali spazi contribuiscono a costruire comunità più forti, sane, felici e sicure
4. Usa i mezzi di trasporto pubblici, bici cittadine e altri mezzi di trasporto che salvaguardano l’ambiente
5. Ricerca, incoraggia e fai aumentare la consapevolezza per una maggiore trasparenza delle informazioni nella tua comunità 
6. Raggiungi le aree meno privilegiate. Fai conoscere persone di diversa classe di etnia e rendile partecipi dei processi decisionali che le riguardano, incluse le loro condizioni di vita, l’inquinamento e così via
7. Proponi tariffe ridotte per i trasporti pubblici nelle città che affrontano il problema del traffico intenso
8. Informati sull’eredità culturale e naturale della tua zona. Visita i siti storici e parlane positivamente sui social
9. Unisciti a piccoli gruppi locali per discutere sui modi per garantire spazi pubblici sicuri e accessibili, in particolare per donne, bambini, anziani e persone con disabilità
10. Come impresa, proponi tariffe ridotte per il noleggio delle bici cittadine. 

IL CONTRIBUTO DI GESTA
Gesta ha deciso di contribuire al raggiungimento di quest’obiettivo, informando che Carbon Footprint mette a disposizione un calcolatore dell’impronta di carbonio per piccole aziende offrendo una versione basic gratuita e il WWF un calcolatore gratuito dell’impronta ecologica personale.
Cos’è l’impronta di Carbonio?
La carbon footprint (letteralmente, “impronta di carbonio”) è il parametro che, meglio di qualunque altra variabile, permette di determinare gli impatti ambientali che le attività di origine antropica hanno sul climate change e, quindi, sul surriscaldamento del pianeta.
Il dato permette infatti di stimare le emissioni in atmosfera di gas serra causate da un prodotto, da un servizio, da un’organizzazione, da un evento o da un individuo, espresse generalmente in tonnellate di CO2 equivalente (ovvero prendendo come riferimento per tutti i gas serra l’effetto associato al principale di essi, il biossido di carbonio o anidride carbonica, calcolato pari ad 1), calcolate lungo l’intero ciclo di vita del sistema in analisi.
Cos’è l’impronta ecologica?
Lo stile di vita di ogni essere umano lascia una traccia sulla terra: l’impronta ecologica indica quante materie prime consumiamo e quanti agenti inquinanti provochiamo con il nostro consumo. Spesso tale impronta è espressa in pianeti: il confronto illustra in modo semplice la misura in cui noi umani utilizziamo in modo eccessivo le risorse della Terra, in base ai nostri attuali modelli di consumo e alla capacità rigenerativa della natura.
L’impronta ecologica può essere calcolata per il mondo intero, per i singoli Paesi e per ogni individuo. La dimensione dell’impronta personale di CO2 dipende dal nostro comportamento: dalla nostra alimentazione, dai nostri modelli di consumo e dal modo in cui ci spostiamo e viviamo.
A livello globale, l’umanità consuma le risorse di circa 1,7 Terre (status al 2019). Insieme possiamo ridurre la nostra impronta: sta a noi ripensare i nostri consumi per ridurre lo spreco di risorse.
CALCOLA L’IMPRONTA DI CARBONIO DELLA TUA AZIENDA carbonfootprint.com – My Account
CALCOLA  LA TUA IMPRONTA ECOLOGICA Calcolatore dell’impronta ecologica | WWF Svizzera

Gesta Srl Società Benefit 0187 564442 – gesta@gestaconsulenza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X