Gesta propone iniziative per contribuire agli Obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile che dovranno essere raggiunti da tutti in Paesi membri dell’ONU entro il 2030.

Vita sulla Terra  

L’obiettivo 15 dell’Agenda 2030 è quello di proteggere, ripristinare e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e invertire il degrado dei suoli e fermare la perdita di biodiversità.

La biodiversità è un presupposto per lo sviluppo dell’uomo e degli altri esseri viventi nonché degli ecosistemi. Le statistiche mostrano tuttavia una costante riduzione della biodiversità e una perdita delle superfici boschive. La perdita delle foreste minaccia il benessere umano in quanto tocca soprattutto la popolazione povera delle campagne, tra cui comunità indigene e locali. La biodiversità e le foreste contribuiscono alla riduzione della povertà, per esempio garantendo la salute e la sicurezza alimentare, mettendo a disposizione acqua e aria pulite, immagazzinando le emissioni di CO2 e fornendo una base allo sviluppo ecologico.

Il disboscamento dovrà essere fermato e le foreste danneggiate dovranno essere ripristinate. Il rimboschimento dovrà essere incrementato in modo significativo a livello mondiale. Inoltre entro il 2030 dovrà essere combattuta la desertificazione e le superfici colpite da tale fenomeno, oltre che da siccità e inondazioni, dovranno essere risanate. Per quanto concerne la protezione della diversità delle specie, l’obiettivo 15 richiede misure urgenti volte a fermare il bracconaggio e il commercio di specie animali e vegetali protette.

Le 10 azioni proposte da ONU relativamente all’obiettivo 15 dell’Agenda 2030 sono:

1. Evita di usare pesticidi che finiscono poi nei fiumi e nei laghi. Sono pericolosi per la fauna selvatica
2. Mangia prodotti agricoli di stagione. Sono più buoni, sono più economici e non danneggiano l’ambiente
3. Contribuisci a finanziare progetti per la riabilitazione dei terreni
4. Non acquistare mai prodotti realizzati con specie in pericolo o in via di estinzione
5. Ricicla la carta che usi, se possibile non usarla se non è necessario
6. Quando vai nei negozi, o partecipi ai mercati, fai scelte che salvaguardino l’ambiente e che tutelino il nostro pianeta 
7. Mangia meno carne. La produzione e la distribuzione di carne hanno un enorme impatto sulle emissioni dei gas serra
8. Prepara da solo il compost. Supporta la biodiversità, arricchisce i terreni e riduce la necessità di fertilizzanti chimici
9. Partecipa alle attività agricole urbane locali 
10. Acquista prodotti riciclati. 

IL CONTRIBUTO DI GESTA
Gesta per contribuire a quest’obiettivo intende ridurre il consumo di carta dei propri uffici almeno del 30% ogni anno.
Come risparmiare carta al lavoro: consigli da mettere in pratica
– Ridurre la quantità di carta stampata: stampare solo se necessario
– Stampare fronte-retro
E inoltre per abbattere gli impatti ambientali
– Usare carta riciclata
– Stampare in bassa risoluzione
– Stampare tutto il necessario in una volta sola
– Scegliere stampanti a risparmio energetico
Gli effetti della riduzione dell’uso di carta nell’ambiente
La carta è un materiale ricavato dal legno, per produrre la quale è quindi necessario abbattere gli alberi. È stato calcolato che ogni albero vale circa 12.000 fogli, quindi risparmiare sull’uso della carta significa evitare l’abbattimento di moltissimi alberi. Non solo. Utilizzare meno carta significa anche produrre meno spazzatura e quindi ridurre l’impatto che il suo smaltimento ha sull’ambiente: basterebbe eliminare una stampa su cinque per ridurre di circa 900 milioni le emissioni inquinanti.
Gesta Srl Società Benefit 0187 564442 – gesta@gestaconsulenza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X