Gesta Papers n. 114 del 11/01/2017

 

Tempo di lettura: 1  minuto

 

Decreto Milleproroghe: cosa cambia in materia di Sicurezza e Ambiente

 

Questi i cambiamenti più rilevanti in materia di Salute e Sicurezza e Ambiente contenute nel nuovo Decreto Legge 244/2016 approvato il 29 Dicembre 2016.

 

Nel Decreto legge 30 Dicembre 2016 n.244 “Proroga e definizione di termini” sono contenute più di 100 proroghe diverse su temi e ambiti molto differenziati.

Per quanto riguarda più direttamente la Salute e Sicurezza nei Luoghi di lavoro è stata apportata una modifica al Testo Unico (D.Lgs. 81/2008), ovvero viene stabilito che fino ai 12 mesi successivi all’adozione del decreto interministeriale istitutivo del Sistema informativo nazionale per la prevenzione (Sinp) nei luoghi di lavoro restano in vigore le disposizioni relative ai registri degli esposti ad agenti cancerogeni e biologici (prima erano 6 mesi).

Ulteriori modifiche riguardano la sicurezza delle scuole:

  1. Pagamento dei lavori per la ristrutturazione degli edifici scolastici: i Comuni potranno utilizzare le risorse già stanziate per interventi di ristrutturazione degli edifici scolastici e spostare il pagamento dei lavori fino al 31 Dicembre 2017
  2. Adeguamento della normativa antincendio nelle scuole: con la nuova proroga l’adeguamento della normativa antincendio per gli edifici scolastici e i locali adibiti a scuola è possibile entro il 31 Dicembre 2017 (e non più entro il 31 Dicembre 2016).

Per quanto attiene alla materia ambientale si assiste ad un’ennesima deroga in materia di Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri). Con il Milleproroghe viene, infatti, prorogato al 31 Dicembre 2017 il subentro del nuovo concessionario e il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del Sistri. Prorogato anche fino al subentro del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 Dicembre 2017 anche il dimezzamento delle sanzioni concernenti l’omissione dell’iscrizione al Sistri e del pagamento del contributo per l’iscrizione stessa.

Gesta è a disposizione per ogni chiarimento in merito, al numero 0187 564442 o alla mail gesta@gestaconsulenza.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X